83° Nexa Lunch Seminar - Non solo Zoom. Piattaforme digitali per la didattica a distanza, tra diritto d’autore e tutela dei dati personali

print-friendly
Per il ciclo di incontri “i Nexa Lunch Seminar” (ogni 4° mercoledì del mese)
83° Nexa Lunch Seminar

Non solo Zoom.

Piattaforme digitali per la didattica a distanza,

tra diritto d’autore e tutela dei dati personali

Guido Noto La Diega (Fellow Centro Nexa)

Rossana Ducato (University of Aberdeen)

Mercoledì 25 novembre 2020 ore 13 in punto
(termine: ore 14)

ATTENZIONE: L'INCONTRO, CAUSA EMERGENZA DA COVID-19, SI SVOLGERÀ IN MODALITÀ TELEMATICA UTILIZZANDO IL SOFTWARE DI CONFERENCE CALL JITSI MEET
Per chi vorrà partecipare live al seminario sarà possibile accedere alla conference call attraverso il seguente link: https://meet.nexacenter.org/LunchSeminar


NotoLaDiegaDucato

Lo scoppio della pandemia di Coronavirus in Europa ad inizio marzo 2020 ha imposto una battuta d’arresto per molti settori della vita pubblica in gran parte del continente. Tra le numerose attività che sono state costrette alla chiusura dei propri spazi fisici vi sono state le università. Non potendo proseguire corsi in sicurezza nelle aule universitarie, gli atenei di tutta Europa sono corsi ai ripari affidandosi all’insegnamento a distanza, con lezioni online e materiale didattico convertito in versione digitale. La maggior parte delle università non erano pronte ad una transizione tanto repentina alla didattica da remoto. Sebbene molti docenti conoscessero già piattaforme per l’insegnamento online e servizi di comunicazione digitale, la sopravvenuta necessità di una didattica di emergenza, o Emergency Remote Teaching (ERT), ha colto di sorpresa tutti i dipartimenti universitari. In alcuni casi, le università disponevano già di software e servizi online, che tuttavia si è reso necessario adattare alle circostanze sopravvenute ed accompagnare con specifica formazione per il corpo docente sul loro utilizzo. Altri atenei hanno invece lasciato la scelta delle piattaforme da utilizzare ai singoli docenti. In entrambi gli scenari, tanto le università quanto i docenti hanno avuto pochissimo tempo per valutare nel dettaglio l’idoneità di tali servizi online. Come le prime indagini stanno dimostrando, l’uso di piattaforme per la condivisione di contenuti e software per videoconferenze ai fini della didattica di emergenza genera preoccupazioni sia dal punto di vista della privacy e protezione dei dati, sia da quello della proprietà intellettuale e, in particolare, della tutela autoriale.


Biografie:

Guido NOTO LA DIEGA è un giurista siciliano con esperienza decennale nel campo del diritto dell'innovazione antropocentrica in Italia, Regno Unito, Germania, Svizzera, Brasile e Russia. Professore Associato di Proprietà Intellettuale e Privacy all'Università di Stirling (Scozia), Noto La Diega è titolare delle cattedre di Intellectual Property e Media Law, Vicedirettore dei Corsi di Laurea in Giurisprudenza, membro del CRISP (Centre for Research into Information, Surveillance & Privacy) e responsibile per l'uguaglianza e l'inclusività. Specializzato nel diritto dell'Internet delle Cose, dell'Intelligenza Artificiale, del cloud e della blockchain, Noto La Diega è Fellow del Centro Nexa e contribuisce alle attività del Centro ad es. come componente del team di ricercatori che ha condotto la ricerca "The Law of Service Robots". Autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali in Italiano, Inglese, Russo e Coreano, le ricerche di Noto La Diega sono state citate dall'avvocatura generale presso la Corte di Giustizia UE, la Camera dei Lord, la Commissione Europea e il Consiglio d'Europa. Oltre ai ruoli rivestiti a Stirling e Torino, Noto La Diega e' Direttore di ‘Ital-IoT’ Centre of Multidisciplinary Research on the Internet of Things; Visiting Professor all'Università di Macerata; Research Associate presso il Centre for Blockchain Technologies di UCL; Co-founder e Fellow di NINSO Northumbria Internet & Society Research Group; e Trustee & Executive Committee Member della Society of Legal Scholars, la più antica fra le associazioni di giuristi nel Regno Unito e nella Repubblica d'Irlanda. Da oltre un anno dichiara, con inveterato ottimismo, di essere prossimo a pubblicare la monografia Internet of Things and the Law (Routledge 2021(?).

Rossana DUCATO è Lecturer in IT Law & Regulation presso l’Università di Aberdeen (UK) e research fellow del CRIDES presso la UCLouvain (Belgio), dove tiene un Modulo Jean Monnet “European It Law by Design”. È stata ricercatrice postdoc presso la UCLouvain, l’Université Saint-Louis - Bruxelles e l’Università di Trento. Presso l’Università di Trento ha conseguito il dottorato in studi giuridici europei e comparati. I suoi interessi di ricerca spaziano dalla privacy e protezione dei dati personali, alla proprietà intellettuale, al diritto dei consumatori e al law&design. Particolarmente attenta all’interazione tra diritto e tecnologia e i suoi effetti sulla società, è autrice di numerose pubblicazioni in riviste internazionali e contributi in volume in tema di social media influencers, private ordering nell’economia delle piattaforme, smart disclosure systems, Big data, cloud computing, droni, mHealth e biobanche di ricerca. Con Guido Noto La Diega e Martin Kretschmer, è alla guida di SCOTLIN (Scottish Law and Innovation Network). Rossana è originaria di Palermo.


Letture consigliate e link utili:



Che cosa sono il Centro Nexa e i cicli di incontri “Mercoledì di Nexa” e “Nexa Lunch Seminar”:

Il Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino (Dipartimento di Automatica e Informatica) dal 2006 è un centro di ricerca indipendente e interdisciplinare che, in collaborazione con l'Università di Torino, studia Internet (e più in generale le Tecnologie digitali) e i suoi rapporti con la società. Maggiori informazioni all'indirizzo: http://nexa.polito.it/about.

Durante i “Mercoledì di Nexa”, che si tengono ogni 2° mercoledì del mese alle ore 18 in punto, il Centro Nexa su Internet e Società apre le sue porte non solo agli esperti e a tutti coloro i quali lavorano con Internet, ma anche a semplici appassionati e cittadini. Il ciclo di incontri intende approfondire, con un linguaggio preciso ma accessibile, i temi legati alla Rete: motori di ricerca, Creative Commons, social networks, open source/software libero, neutralità della rete, libertà di espressione, privacy, file sharing, big e open data, smart cities e molto altro.

Al centro di quasi tutti gli incontri un ospite pronto a dialogare con i direttori del Centro Nexa, il Prof. Juan Carlos De Martin del Politecnico di Torino e il Prof. Marco Ricolfi dell'Università di Torino, nonché lo staff e i Fellows del Centro Nexa.

Maggiori informazioni sui Mercoledì di Nexa, incluso un elenco di tutti i “Mercoledì” passati, sono disponibili all'indirizzo: http://nexa.polito.it/mercoledi.

Si segnala inoltre che dal maggio 2012 ogni 4° mercoledì del mese dalle ore 13 alle ore 14 il Centro Nexa organizza anche i "Nexa Lunch Seminar". Una lista di tutti i “Lunch Seminar” passati è disponibile all'indirizzo: http://nexa.polito.it/lunch-seminars.

Per restare aggiornati sulle attività del Centro Nexa su Internet & Società, seguiteci su:

- Twitter: @nexacenter
- Facebook: http://facebook.com/nexa.center
- Mailing list degli annunci Nexa: https://server-nexa.polito.it/cgi-bin/mailman/listinfo/nexa-announce