#socialUniversity - Le università italiane sui social network

print-friendly
Nexa Working Paper No 2014-1
Fiorenza Oppici, Juan Carlos De Martin, Federico Morando, Simone Basso, Giuseppe Futia
26 March 2014

I social network fanno parte della vita quotidiana di molti italiani: secondo una rilevazione Censis, infatti, già nel 2012 il 47% degli italiani era attivo su un social network e vari istituti di ricerca hanno rilevato tassi anche maggiori nel corso del 2013. I canali social sono anche importanti per la formazione delle opinioni: lo studio Censis rilevava ad esempio come il 61% dei giovani utilizzasse Facebook come fonte d’informazione.

È in questo scenario che la ricerca #socialUniversity del Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino (Dipartimento di Automatica e Informatica) ha analizzato la presenza delle 96 università italiane sui social network, concentrandosi su due piattaforme principali: Facebook (primo network per popolarità, con il 75% degli italiani provvisti di accesso a Internet iscritti, pari al 45% della popolazione) e Twitter (8% degli italiani con accesso a Internet, pari al 5,4% della popolazione).

Nel corso del seguente report le università italiane sono state suddivise in base alle loro modalità di gestione, ovvero:
- 67 universita' pubbliche di cui 6 sono istituti speciali di ricerca;
- 18 università private non telematiche;
- 11 università private telematiche.

La raccolta dei dati per questa ricerca ha avuto luogo da giugno a ottobre 2013 e ha visto una fase iniziale di censimento dei profili social delle università, seguita da una fase di analisi delle scelte di comunicazione degli atenei sui social network. (Per ulteriori informazioni relative alla metodologia della ricerca e al periodo di rilevamento dei dati su cui si basa, rimandiamo alla “Nota metodologica” allegata a questo report.)

La ricerca #socialUniversity si propone come una prima mappatura del panorama dell’ 'università 2.0' in Italia, mappatura che intende anche mettere in evidenza sia le buone pratiche, sia gli aspetti ancora migliorabili, permettendo a ciascun ateneo di confrontarsi con realtà simili. La ricerca, inoltre, ha fatto un approfondimento internazionale relativo allo specifico caso dei Politecnici di Torino e Milano, confrontati con alcune altre realtà affini a livello europeo.

Scarica versione PDF del documento.

Come citare questo paper: Oppici, F., De Martin, J.C., Morando, F., Basso, S., Futia, G. (2014). Social University - Le università italiane sui social network (Nexa Working Paper No. 2014-1). Retrieved from Nexa Center for Internet & Society website: http://nexa.polito.it/working-paper/2014-1