90° Mercoledì di Nexa - FirstLife, un social network georeferenziato per gli urban commons

print-friendly
Per il ciclo di incontri “i Mercoledì di Nexa” (ogni 2° mercoledì del mese)
90° Mercoledì di Nexa

FirstLife, un social network georeferenziato

per gli urban commons

Guido Boella (Università degli Studi di Torino)


Mercoledì 12 ottobre 2016 ore 18 in punto
(termine: ore 20)

Centro Nexa su Internet e Società
Politecnico di Torino, Via Boggio 65/a, Torino (1° piano)
Come raggiungerci: scarica la mappa in PDF (464 KB) o vai alla nostra pagina dei contatti.


Guido BoellaSecondo la recente letteratura che ha origine nei lavori del premio Nobel Elinor Ostrom su co-produzione e commons, anche le città possono essere viste come “commons”. Una creazione collettiva sia della realtà materiale che di quella culturale fatta dai cittadini e per i cittadini, che si esplica anche in un sistema di gestione da parte dei cittadini: un insieme di pratiche sociali e norme che permettono di preservare le risorse e orientarle per il bene collettivo. Per questo il verbo “commoning” descrive meglio queste realtà del sostantivo “commons”.

Le attività di commoning permesse negli spazi urbani si stanno però riducendo: da un lato edifici e piazze sono sempre più gestite da privati, dall’altro il ruolo dell’amministrazione pubblica è limitato dalla crisi e dalla conseguente riduzione dei budget. Il commoning potrebbe essere invece una soluzione alternativa alle sfide che si presentano nelle città, delegando ai cittadini la gestione dei commons che vivono giornalmente . Questo porta ad una visione policentrica della governance urbana. Ma la realtà urbana presenta molte differenze rispetto ai tradizionali commons legati alle risorse naturali. In particolare, la disgregazione del tessuto urbano, la dimensione dei gruppi che utilizzano i commons, la difficoltà di comunicazione fra persone che non si conoscono pur utilizzando gli stessi spazi urbani sono l’opposto delle tradizionali premesse per il buon funzionamento del commoning.

Può la tecnologia basata su internet, come auspicato da autori come Christian Iaione e David Bollier, diventare un supporto per il commoning urbano? Si può riportare a livello locale urbano i meccanismi (passaparola, continuità fra le persone, fiducia reciproca, visibilità delle azioni) che hanno portato al successo i nuovi media che costituiscono il cosiddetto “villaggio globale” di Marshall MacLuhan?

Guido Boella presenterà il progetto FirstLife dell’Università di Torino: un nuovo tipo di social network basato su una mappa interattiva che vuole promuovere la collaborazione fra i cittadini nella creazione e gestione degli urban commons. FirstLife vuole coprire una dimensione della nostra vita non coperta dagli altri social network: le persone come cittadini e non come privati o come professionisti. Vuole essere un nuovo media che permette di accedere alle informazioni di interesse tramite la mappa temporizzata, piuttosto che tramite hashtag, motori di ricerca o tramite algoritmi sconosciuti che ti chiudono in una filter bubble.
Per saperne di più: firstlife.org

Biografia:

Guido Boella è Professore ordinario presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino. Ha seguito un percorso che lo ha portato dalla laurea in filosofia, al dottorato in informatica sui temi della collaborazione in sistemi multi-agente e, in seguito, alla ricerca in informatica legale e geo-informatica. La sua attività scientifica ha un carattere fortemente interdisciplinare, che investe i campi dei sistemi normativi, dei linguaggi naturali, delle ontologie formali, delle scienze cognitive e dell’intelligenza artificiale.
È stato coordinatore scientifico e referente per il Dipartimento di Informatica di numerosi progetti nazionali e internazionali, tra i quali EUcases, ITxLAW, WeGovNow!.
Ha realizzato diversi software (powerJava, powerJade, Legal taxonomy syllabus, Eunomos) e partecipato a progetti di trasferimento tecnologico verso le imprese, fondando nel 2010 l’azienda Nomotika.
Negli ultimi anni, i suoi interessi e attività si sono estesi ai temi dei social networks e al loro potenziale utilizzo per la gestione dei beni comuni e come strumenti di supporto alla co-produzione dei servizi a scala locale. In qualità di coordinatore scientifico di FirstLife, si occupa dell’inquadramento e della supervisione del lavoro di ricerca legato alla piattaforma, nonché della preparazione di progetti e proposte per una sua applicazione in ambiti che vanno dall’inclusione sociale alle emergenze, dai nuovi sistemi di governance a forme economiche alternative.

Letture consigliate e link utili:

Foto dell'incontro:

42° Nexa Lunch Seminar - Quali usi pubblici per i social media in emergenza? Spunti, evidenze e questioni aperte 90° Mercoledì di Nexa - FirstLife, un social network georeferenziato per gli urban commons 42° Nexa Lunch Seminar - Quali usi pubblici per i social media in emergenza? Spunti, evidenze e questioni aperte

Video dell'incontro:





IL PROSSIMO MERCOLEDI' DI NEXA:
mercoledì 9 novembre 2016, ore 18

IL PROSSIMO NEXA LUNCH SEMINAR:
mercoledì 26 ottobre 2016, ore 13





Che cosa sono il Centro Nexa e i cicli di incontri “Mercoledì di Nexa” e “Nexa Lunch Seminar”:

Il Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino (Dipartimento di Automatica e Informatica) è un centro di ricerca indipendente e interdisciplinare che studia Internet e il suo effetto sulla società. Maggiori informazioni all'indirizzo: http://nexa.polito.it/about.

Durante i “Mercoledì di Nexa”, che si tengono ogni 2° mercoledì del mese alle ore 18 in punto, il Centro Nexa su Internet e Società apre le sue porte non solo agli esperti e a tutti coloro i quali lavorano con Internet, ma anche a semplici appassionati e cittadini. Il ciclo di incontri intende approfondire, con un linguaggio preciso ma divulgativo, i temi legati alla Rete: motori di ricerca, Creative Commons, social networks, open source/software libero, neutralità della rete, libertà di espressione, privacy, file sharing, big e open data, smart cities e molto altro.

Al centro di quasi tutti gli incontri un ospite pronto a dialogare con i direttori del Centro Nexa, il Prof. Juan Carlos De Martin del Politecnico di Torino e il Prof. Marco Ricolfi dell'Università di Torino, nonché lo staff e i Fellows del Centro Nexa.

Maggiori informazioni sui Mercoledì di Nexa, incluso un elenco di tutti i “Mercoledì” passati, sono disponibili all'indirizzo: http://nexa.polito.it/mercoledi.