70° Mercoledì di Nexa - Dentro il Filtro: algoritmi, propaganda e democrazia nell'era dei social network

print-friendly

Fabio Chiusi
Mercoledì 10 dicembre 2014, ore 18-20
Via Boggio 65/a, Torino (primo piano)
Ingresso libero
Webcast live

Come raggiungerci: scarica la mappa in PDF (464 KB) o vai alla nostra pagina dei contatti.

Da quando Eli Pariser l'ha portato all'attenzione del grande pubblico nel volume 'The Filter Bubble', il tema del “filtro” attraverso il quale motori di ricerca e social network selezionano quali contenuti mostrare agli utenti sulla base delle loro abitudini di navigazione, delle preferenze di consumo, perfino delle idee politiche e dei legami affettivi, non ha fatto che assumere maggiore rilevanza.

Le polemiche a livello globale sugli esperimenti condotti da Facebook, Google, OkCupid e molti altri colossi web a insaputa dei loro stessi utenti lo dimostrano. La questione sottende tuttavia quella più ampia sul ruolo crescente degli algoritmi nelle nostre scelte quotidiane, che si accompagna alla discussione sempre più animata sui danni della personalizzazione – il concetto intorno al quale ruota l'attuale modello di business prevalente, fornire contenuti gratis in cambio della possibilità di usare i propri dati a scopi pubblicitari – nella nostra esperienza dell'uso delle reti e delle piattaforme sociali: in termini di privacy e di ridotta pluralità delle fonti con cui gli utenti sono sollecitati a entrare in contatto.

In questo incontro, a cui parteciperà Fabio Chiusi, giornalista e fellow del Centro Nexa su Internet & Società, l'obiettivo è presentare il problema, indagarne le conseguenze, aggiornarlo alle sue più recenti evoluzioni sulla base degli ultimi risultati sperimentali e contributi teorici forniti in letteratura, e infine proporre alcune strategie di contenimento per limitarne le controindicazioni. Che rischiano di fare di Internet non uno strumento di democrazia, ma di propaganda; peggio ancora, come scrive Pariser, di “autopropaganda invisibile”.

Biografia:

Fabio Chiusi è un giornalista freelance (Wired, L'Espresso, Repubblica) e un blogger (ilNichilista, Chiusi nella Rete) che scrive regolarmente di censura e sorveglianza su Internet, analizzando il complesso rapporto tra tecnologie digitali, politica e società. Ha conseguito un "Master of Science" in Filosofia della Scienza presso la London School of Economics. È autore di Critica della democrazia digitale. La politica 2.0 alla prova dei fatti (Codice Edizioni).

Letture consigliate:

- Paolo Barberà, How social media reduces mass political polarization. Evidence from Germany, Spain and the US, New York University, 18 October 2014

- Fabio Chiusi, Cosa ho imparato dal dibattito su Facebook che ‘manipola le emozioni’, Wired, 3 luglio 2014

- Fabio Chiusi, Le cavie di OkCupid (e quelle di Facebook), Wired, 30 luglio 2014

- Fabio Chiusi, Contro il Filtro: usare i social media riduce l’estremismo politico, Wired, 21 ottobre 2014

- Fabio Chiusi, Così Facebook "controlla" le scelte degli americani, La Repubblica, 4 novembre 2014

- Eli Pariser, Il Filtro, Il Saggiatore, 1 febbraio 2012

- Amy Mitchell, Jeffrey Gottfried, Jocelyn Kiley and Katerina, Eva Matsa, Political polarization and media habits, Pew Research Center, 21 October 2014

- Christian Rudder, Dataclysm, The Crown Publishing Group, 9 September 2014

- Micah Sifry, Facebook wants you to vote on tuesday. Here's how it messed with your feed in 2012, Mother Jones, 31 October 2014

- Zeynep Tufekci, Engineering the public: Big data, surveillance and computational politics, First Monday, 7 July 2014

- Ethan Zuckerman, Rewire. Cosmopoliti digitali nell'era della globalità, Egea, Marzo 2014

Scarica la versione PDF del comunicato Nexa.

Scarica la versione PDF della presentazione di Fabio Chiusi.

Video dell'incontro: