58° Mercoledì di Nexa - Ricostruire il proprio "corpo digitale": il ruolo degli infomediari

print-friendly

speakers-corpo-digitale
Mercoledì 13 novembre 2013, ore 18-20
Via Boggio 65/a, Torino (primo piano)
Ingresso libero
Webcast live

Come raggiungerci: scarica la mappa in PDF (464 KB) o vai alla nostra pagina dei contatti.

E' sempre più ricco e articolato l'insieme di informazioni prodotte da ogni cittadino nell'ambito delle proprie interazioni digitali, siano esse consce o inconsce, con la Pubblica Amministrazione (PA) o con soggetti privati fornitori di servizi. Di queste tracce, che formano un vero e proprio "corpo digitale", e del ruolo di eventuali intermediari che le ricostruiscano e custodiscano (infomediari), rendendole accessibili e riutilizzabili allo stesso creatore originario, discuteranno Alessandro Mantelero, Director of Privacy del Centro Nexa su Internet & Società, Marco Ciurcina, avvocato e fellow del Centro Nexa, Luigi Artusio, del gruppo Strategy di Telecom Italia, e Corrado Moiso, del Future Centre di Telecom Italia.

L'integrazione e l'apertura di dati altrimenti disponibili solo presso fonti distinte generano servizi di utilità personale e collettiva. La ricostruzione della propria traccia digitale condivisa con un ente pubblico può consentire a un cittadino di semplificare i propri rapporti con la PA (e altri soggetti). In altro ambito, la messa a disposizione al singolo utente dei dati relativi al proprio comportamento di consumo - la cosiddetta “smart disclosure” -  abilita comparazioni tra offerte di mercato e, in generale, una maggiore tutela per il consumatore. In ognuno di questi casi, i dati relativi al singolo "corpo digitale" sono difficilmente rintracciabili e gestibili da un utente comune. In quest'ottica, è centrale definire il ruolo e il perimetro d'azione degli infomediari.

Lo scenario di partenza, come Alessandro Mantelero descriverà nelle proprie riflessioni introduttive, è quello del complesso rapporto fra informazione, raccolta dati, memoria e potere informativo dei soggetti che, in ragione delle funzioni espletate o dei servizi erogati, vengono ad avere nella propria disponibilità grandi quantità di dati. La concentrazione del controllo sulle informazioni disponibili in capo ad un limitato numero di soggetti pubblici e privati, i mutamenti dei processi psicologici di ricerca e memorizzazione delle informazioni, la disponibilità di nuovi strumenti di analisi dei dati con la conseguente definizione di nuovi paradigmi di ricerca (Big Data analysis): tutti questi fattori accrescono inevitabilmente il ruolo che i gatekeepers delle informazioni vengono a giocare nella società odierna.

I successivi interventi tratteggeranno alcuni scenari alternativi allo status quo. L'intervento di Marco Ciurcina muoverà da uno specifico esempio - il caso del progetto Mappa - per impostare una riflessione più generale rispetto alla necessità, e straordinaria opportunità, di uscire da logiche consolidate e ripartire dai principi fondamentali della dignità della persona, per fare il design del nostro futuro, favorendo la nascita di servizi di escrow del proprio corpo digitale caratterizzati da dati criptati, processati in contesti istituzionali e normativi chiari, uso di software libero, e possibilità di lasciare i dati nella piena disponibilità dell'utente, fornendogli gli strumenti per autorizzare terzi (ad esempio, la PA o ricercatori indipendenti, oltre ad eventuali aziende) ad usarli, in formato aperto.

Gli interventi di Luigi Artusio e Corrado Moiso verteranno sui due temi strettamente correlati dei dati personali e della gestione dell’identità digitale. La prima parte descriverà un modello "user-centric" nella gestione dei dati personali, in cui gli individui possono collezionare e utilizzare i loro dati personali secondo i loro voleri e bisogni, esplorando le potenzialità dell'ecosistema che questo modello potrebbe generale, con vantaggi per tutti gli attori coinvolti. La sezione sull’identità digitale proseguirà nell'esplorazione del modello user-centric, descrivendo anche il ruolo degli Identity e Service Providers. Il tutto corredato dalla descrizione di iniziative internazionali e sperimentazioni in corso.

Biografie:

Alessandro Mantelero è Professore Aggregato di Diritto Privato presso il Politecnico di Torino e Director of Privacy del Centro Nexa su Internet & Società. E 'membro del Comitato Editoriale di "Contratto e impresa / Europa" ed iscritto all'Ordine degli Avvocati di Torino. Ha pubblicato più di 50 articoli su riviste peer-reviewed, tre libri e diversi contributi in altri volumi. È stato Visiting Researcher presso il Berkman Center for Internet & Society della Harvard University (2012) e Visiting Fellow presso l'Oxford Internet Institute dell'Università di Oxford (2013). Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo: http://nexa.polito.it/people/amantelero.

Marco Ciurcina è avvocato e fellow del Centro Nexa su Internet & Società. Si occupa di diritto commerciale e contrattuale, diritto dell'Information Technology, copyright, brevetti e diritto dei marchi. E' docente di Diritto ed etica della comunicazione presso il Politecnico di Torino, ed è un attivista nel campo del software libero e delle libertà digitali.

Luigi Artusio si è laureato in Scienze dell’Informazione nel 1987 presso l’Università degli Studi di Torino. Dal 1989 lavora in Telecom Italia, ove per un lungo periodo ha svolto attività di ricerca ed innovazione nel campo della gestione delle reti e dei servizi di telecomunicazione, operando sia negli enti di normativa internazionali, sia nei progetti di ingegnerizzazione dei sistemi di gestione del Gruppo. Ha sviluppato esperienze di program management, contribuendo alla messa in esercizio di soluzioni innovative sia di rete, che di gestione. Attualmente, opera nel gruppo Strategy di Telecom Italia, presso il Future Centre ove è incaricato di individuare i trend evolutivi del mercato ICT e di intercettare nuove possibili opportunità di business per il Gruppo.

Corrado Moiso si è laureato con lode in Scienze dell’Informazione nel 1984. Nella sua attività lavorativa nel centro di ricerca di Telecom Italia ha investigato lo sviluppo e l’applicazione di soluzioni IT per lo sviluppo e l’esecuzione di servizi di telecomunicazione. Attualmente, nel contesto delle attività di “Innovative Architectures” presso Future Centre di Telecom Italia, esplora come soluzioni IT innovative possono abilitare nuove opportunità di business per gli operatori di Telecomunicazione. Ha contribuito a diverse attività di standardizzazione ed ha collaborato a progetti finanziati da EC ed Eurescom; è autore di un centinaio di pubblicazioni scientifiche, nonché di brevetti su sistemi e metodi per servizi.

Letture consigliate e link utili:

- F. Anichini, M. Ciurcina, V. Noti, Il MOD: l’archivio Open Data dell’archeologia italiana, in "Mappa
Metodologie applicate alla predittività del potenziale archeologico", Vol. 2, Nuova Cultura, 2013

- C. Moiso, R. Minerva, Towards a User-Centric Personal Data Ecosystem, 16th International Conference on Intelligence in Next Generation Networks, 2012

- G. Pico della Mirandola, Discorso sulla dignità dell'uomo, 1486

Scarica la versione PDF del comunicato Nexa.

Scarica in versione PDF le slide della presentazione di Marco Ciurcina.

Scarica in versione PDF le slide della presentazione di Luigi Artusio.

Scarica in versione PDF le slide della presentazione di Corrado Moiso.

Foto dell'incontro:

58° Mercoledì di Nexa - Ricostruire il proprio "corpo digitale": il ruolo degli infomediari 58° Mercoledì di Nexa - Ricostruire il proprio "corpo digitale": il ruolo degli infomediari 58° Mercoledì di Nexa - Ricostruire il proprio "corpo digitale": il ruolo degli infomediari 58° Mercoledì di Nexa - Ricostruire il proprio "corpo digitale": il ruolo degli infomediari

Video integrale dell'incontro: