30° Mercoledì di Nexa - <ahref, la qualità dell'informazione nell'età di Internet

print-friendly

de biase
30° Mercoledì di Nexa
Mercoledì 13 aprile 2011, ore 18-20
Via Boggio 65/a, Torino (piano terra, aula 4M)
Ingresso libero

La frantumazione delle barriere tecnologiche ed economiche alla pubblicazione di contenuti sulla Rete determina un'accelerazione profonda dell'innovazione sotto diversi punti di vista. In questo contesto, la moltiplicazione di coloro che partecipano attivamente alla produzione di conoscenza induce uno spostamento del sistema strategico dei filtri all'informazione da prima a dopo la pubblicazione, generando un nuovo paradigma all'interno dell'ecosistema dei media.

Il concetto di qualità dell'informazione subisce dunque un mutamento che non ha precedenti. I filtri editoriali, l'intervento delle autorità tradizionali e di tutti quei soggetti in grado di consentire o non consentire la pubblicazione costituiscono meccanismi che, pur non avendo cessato di funzionare, si trovano a dover inseguire una situazione in cui tutto può essere diffuso liberamente sul Web. Prende corpo un sistema nel quale si attivano filtri sociali basati sull’azione delle persone che si esprimono, si connettono, si riconoscono in Rete, ricostruendo elementi di capitale sociale che l’epoca precedente aveva in parte disperso.

Su queste premesse, l'obiettivo della Fondazione <ahref consiste nello sviluppo di una ricerca sulla qualità dell’informazione che emerge dalla rete sociale abilitata da Internet e i media digitali, con l’obiettivo di ipotizzare, disegnare, implementare, sperimentare e testare logiche incentivanti che favoriscano il miglioramento della qualità dell’informazione stessa. Il progetto verrà presentato dal presidente della fondazione Luca De Biase che si confronterà con i ricercatori e i fellows del Centro Nexa e con tutti coloro i quali vorranno intervenire nel dibattito.

Scarica la versione PDF del comunicato.

Biografia:

Luca De Biase è presidente della Fondazione <ahref, docente in giornalismo e nuovi media presso l’Università IULM di Milano e direttore di Nòva24, l’inserto settimanale de Il Sole 24 ore dedicato a scienza, tecnologia e creatività. Dopo la laurea in Discipline Economiche e Sociali alla Bocconi di Milano, ottenuta nel 1980 con una tesi di Storia economica e sociale, ha insegnato nella stessa università per qualche anno prima di cominciare nel 1986 l'attività giornalistica. Ha lavorato per diverse testate: ItaliaOggi, Mondo Economico, Fortune Italia, Espansione, Panorama, The Industry Standard. Ha collaborato per anni, per ricerche e newsletter, con il Leed Programme dell'Ocse. E' stato direttore di Austro & Aquilone, co-fondatore del content provider Il mago d'ebiz e della community di giornalisti online Reporters Online. Ha collaborato inoltre alla progettazione del Canale Europa di Tiscali.

Letture consigliate:

Bardazzi, M. e Gaggi, M. (2010), L'ultima notizia. Dalla crisi degli imperi di carta al paradosso dell'era di vetro, Rizzoli

Bruno, N. e Mastrolonardo, R. (2011), La scimmia che vinse il Pulitzer. Personaggi, avventure e (buone) notizie sul futuro dell'informazione, Mondadori Bruno

De Biase, L. (2003), Giornalisti online. Manuale di giornalismo nell'epoca di Internet, Yema

De Biase, L. (2011), Cambiare Pagina. Per sopravvivere ai media della solitudine, Bur Next Rizzoli (in uscita il 6 aprile 2011)

Pedemonte, E. (2010), Morte e risurrezione dei giornali. Chi li uccide, chi li salverà, Garzanti

Pulitzer, J. (2009), Sul giornalismo, Bollati Boringhieri, traduzione di Simona Garavelli

Sabadin, V.(2007), L'ultima copia del New York Times, Donzelli Editore