9° Nexa Lunch Seminar - Come valutare la qualità degli Open Data

print-friendly

torchiano-vetro_0
Mercoledì 27 marzo 2013, ore 13-14
Via Boggio 65/a, Torino (primo piano)
Ingresso libero
Webcast live

Saranno disponibili panini e bibite per coloro che si saranno registrati su http://lunch09.eventbrite.com/ entro il 25 marzo.

La disponibilità di Open Data della Pubblica Amministrazione (PA) è in rapida crescita e consente, da un lato, di rendere la PA più trasparente, e dall'altro, di creare nuovi servizi. Tuttavia, esistono difficoltà tecniche nella gestione e nel riutilizzo di queste risorse (ad esempio, mancata corrispondenza tra formati, assenza di documentazione, granularità inappropriata) che ne ostacolano la diffusione. Di questo tema discuteranno Marco Torchiano, professore associato presso il Politecnico di Torino, e Antonio Vetrò, ricercatore post-doc presso il Politecnico di Torino.

Per favorire la transizione verso l'Open Government, avere dati a disposizione non è sufficiente: è infatti necessario garantire un'alta qualità delle informazioni per favorirne il riutilizzo. In questo processo, il primo passo consiste nel definire in modo univoco cosa s'intende per qualità dei dati. Ad esempio, l'International Organization for Standardization fornisce un modello di tipo gerarchico, lo standard ISO/IEC 25012, che propone un insieme di caratteristiche di qualità dei dati.

Tuttavia, molti aspetti specifici dei dati aperti non sono coperti dagli standard definiti per la qualità dei dati nell'ambito di sistemi software. Per questi motivi, sono necessari ulteriori sforzi per definire un modello per la valutazione della qualità dei dati.

Biografie:

Marco Torchiano è professore associato presso il Politecnico di Torino, ed è stato ricercatore post-doc presso la Norwegian University of Science and Technology (NTNU). Ha conseguito la laurea e il dottorato di ricerca in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Torino. E' autore o co-autore di più di 100 articoli pubblicati su riviste e nell'ambito conferenze internazionali. E' co-autore del libro “Software Development—Case studies in Java” (Addison-Wesley) e co-editore del libro “Developing Services for the Wireless Internet’” (Springer). I suoi attuali interessi di ricerca riguardano: design notation, metodologie di testing, sviluppo e ingegneria del software per applicazioni mobili e wireless “OTS-based”.

Antonio Vetrò è ricercatore post-doc presso il Politecnico di Torino. L'obiettivo principale della sua attività di ricerca è quello di valutare quali tecniche possono essere utilizzate per migliorare gli attributi specifici di qualità del software, relativi a modelli di qualità standard come ISO/IEC 25010 e SQALE. Attualmente Vetrò sta conducendo attività di ricerca su soluzioni IT per il decoro urbano, allargando i suoi interessi verso gli ambiti “smart city” e “open data”. Ha ottenuto una laurea triennale in Ingegneria gestionale e una laurea specialistica in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Torino. Vetrò è stato junior scientist presso il Center for Experimental Software Engineering di Fraunhofer, USA (College Park, MD) nel 2011.

Letture consigliate:

- Coral Calero, Angélica Caro, Mario Piattini, An Applicable Data Quality Model for Web Portal Data Consumers, "World Wide Web", Springler Link

- Carmen Moraga, Maria Ángeles Moraga, Coral Calero, Angelica Caro, SQuaRE-Aligned Data Quality Model for Web Portals. QSIC 2009: 117-122

- The Open Data Economy: Unlocking Economic Value by Opening Government and Public Data, Cap Gemini Report

- ISO/IEC 25012:2008, Software engineering -- Software product Quality Requirements and Evaluation (SQuaRE) -- Data quality model

- Domenico Natale, Open Data: condizioni, tipologie e caratteristiche di qualità, Dati Aperti di Qualità, Roma, 3 dicembre 2012

Scarica la versione PDF del comunicato Nexa.

Scarica la versione PDF della presentazione di Antonio Vetrò e Marco Torchiano.

Foto dell'incontro

9° Nexa Lunch Seminar - Come valutare la qualità degli Open Data 9° Nexa Lunch Seminar - Come valutare la qualità degli Open Data 9° Nexa Lunch Seminar - Come valutare la qualità degli Open Data