86° Nexa Lunch Seminar - Il riconoscimento facciale nell'arte. Opacità delle macchine e tentativi di disvelamento

print-friendly
Per il ciclo di incontri “i Nexa Lunch Seminar” (ogni 4° mercoledì del mese)
86° Nexa Lunch Seminar

Il riconoscimento facciale nell'arte.

Opacità delle macchine e tentativi di disvelamento

Cristina Voto (Università di Torino)

Mercoledì 24 marzo 2021 ore 13 in punto
(termine: ore 14)

ATTENZIONE: L'INCONTRO, PER FAR FRONTE ALL'EMERGENZA SANITARIA, SI SVOLGERÀ IN MODALITÀ TELEMATICA UTILIZZANDO IL SOFTWARE DI CONFERENCE CALL JITSI MEET
Per chi vorrà partecipare live al seminario sarà possibile accedere alla conference call attraverso il seguente link: https://meet.nexacenter.org/LunchSeminar
Si raccomanda di accedere al link sopra indicato utilizzando il browser Google Chrome per una migliore resa del servizio.


Voto

Inquadrare il fenomeno del riconoscimento facciale automatizzato attraverso la pratica artistica può aiutarci a svelare quali siano i criteri di accettabilità estetica e normativa dell’identità vigenti nel mondo contemporaneo. Seppure i processi automatizzati di riconoscimento facciale siano ispirati a quelli umani molti quesiti restano aperti: quali continuità e discontinuità esistono tra visione umana e visione artificiale? Cosa simulano le macchine dei nostri processi percettivi? E in che modo questa simulazione diventa un discorso sull’identità? I processi di riconoscimento facciale mettono sempre in moto esperienze percettive di natura oltremodo diversa, ma quando questi processi passano attraverso tecnologie automatizzate comportano operazioni invisibili e inaccessibili ai non addetti ai lavori. L’impenetrabilità delle macchine inevitabilmente ridefinisce ciò che significa riconoscere o essere riconosciuti come individui: riconoscere una faccia senza riconoscersi in una faccia marca un profondo scarto rispetto alla percezione umana. Dinnanzi a questa novità, vedremo allora come l’arte diriga la nostra attenzione su visibilità in controluce altrimenti neglette.


Biografia:

Cristina VOTO è ricercatrice post-doc all’Università di Torino nell’ambito del progetto finanziato dal Consiglio Europeo della Ricerca (ERC) FACETS – Face Aesthetics in Contemporary E-Technological Societies. I suoi ambiti di ricerca sono la semiotica visiva e le estetiche digitali del volto attraverso una prospettiva biopolitica e di genere. Nella stessa casa di studi insegna Comunicazione Visiva presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione. È inoltre docente all’Universidad Nacional de Tres de Febrero, in Argentina, e curatrice della Bienal de la Imagen en Movimiento di Buenos Aires.


Letture consigliate e link utili:

  • Zach Blas, Informatic Opacity, in “Journal of Aesthetics and Protest”, 2014 LINK
  • Kelly Gates, Can Computers Be Racist?, in “Juniata”, 2014 LINK
  • Lila Lee-Morrison, A portrait of facial recognition: Tracing a history of a statistical way of seeing, in “Philosophy of Photography”, 2018 LINK
  • Massimo Leone, Introduction to the special issue of Lexia, 37-38: “Artificial Faces”, 2021 LINK
  • Zilio Marion, Ecotechnie des visages contemporains, paper presentato nel congresso “Techniques actuelles: codages et decodages des identites relationnelles”, 2014 LINK


Scarica la versione PDF della presentazione di Cristina Voto.


Video dell'incontro:


Che cosa sono il Centro Nexa e i cicli di incontri “Mercoledì di Nexa” e “Nexa Lunch Seminar”:

Il Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino (Dipartimento di Automatica e Informatica) dal 2006 è un centro di ricerca indipendente e interdisciplinare che, in collaborazione con l'Università di Torino, studia Internet (e più in generale le Tecnologie digitali) e i suoi rapporti con la società. Maggiori informazioni all'indirizzo: http://nexa.polito.it/about.

Durante i “Mercoledì di Nexa”, che si tengono ogni 2° mercoledì del mese alle ore 18 in punto, il Centro Nexa su Internet e Società apre le sue porte non solo agli esperti e a tutti coloro i quali lavorano con Internet, ma anche a semplici appassionati e cittadini. Il ciclo di incontri intende approfondire, con un linguaggio preciso ma accessibile, i temi legati alla Rete: motori di ricerca, Creative Commons, social networks, open source/software libero, neutralità della rete, libertà di espressione, privacy, file sharing, big e open data, smart cities e molto altro.

Al centro di quasi tutti gli incontri un ospite pronto a dialogare con i direttori del Centro Nexa, il Prof. Juan Carlos De Martin del Politecnico di Torino e il Prof. Marco Ricolfi dell'Università di Torino, nonché lo staff e i Fellows del Centro Nexa.

Maggiori informazioni sui Mercoledì di Nexa, incluso un elenco di tutti i “Mercoledì” passati, sono disponibili all'indirizzo: http://nexa.polito.it/mercoledi.

Si segnala inoltre che dal maggio 2012 ogni 4° mercoledì del mese dalle ore 13 alle ore 14 il Centro Nexa organizza anche i "Nexa Lunch Seminar". Una lista di tutti i “Lunch Seminar” passati è disponibile all'indirizzo: http://nexa.polito.it/lunch-seminars.

Per restare aggiornati sulle attività del Centro Nexa su Internet & Società, seguiteci su:

- Twitter: @nexacenter
- Facebook: http://facebook.com/nexa.center
- Mailing list degli annunci Nexa: https://server-nexa.polito.it/cgi-bin/mailman/listinfo/nexa-announce