2° Nexa Lunch Seminar - Dagli open data all'e-government. Il caso dei dati ambientali nel Comune di Torino

print-friendly

bayma-mantelero-tecchiati
Mercoledì 27 giugno 2012, ore 13-14
Via Boggio 65/a, Torino (primo piano)
Ingresso libero
Webcast live

Saranno disponibili panini e bibite per coloro che si saranno registrati su http://lunch02.eventbrite.com/ entro il 25 giugno.

Nel corso del seminario verranno presentati i risultati di un'indagine realizzata presso il Comune di Torino, nell'ambito di un progetto curriculare (dott. F. Daniele e dott.ssa C. Di Muccio) su “Accesso e riuso dei dati ambientali, una risorsa per l'amministrazione e per la città”, realizzato in collaborazione fra la Divisione Ambiente del Comune di Torino ed il Politecnico di Torino. Gli ospiti dell'incontro saranno Alessandro Mantelero, faculty fellow del Centro Nexa su Internet & Società, Franco Tecchiati ed Enrico Bayma che si sono avvicendati al vertice delle Direzione Ambiente del Comune di Torino.

Nell'ambito del panorama dei dati del settore pubblico una particolare considerazione meritano i dati ambientali, in ragione della loro rilevanza all'interno di una visione nazionale ed internazionale che ravvisa nell'ambiente un vero e proprio diritto dell’uomo.

L'informazione ambientale e soprattutto l'accesso ad essa, nonché la sua divulgazione, divengono dunque tappe necessarie verso il pieno riconoscimento e la tutela effettiva di tale diritto. Nello stesso tempo, proprio in ragione della rilevanza che per l'individuo hanno assunto i profili inerenti l'ambiente, questa tipologia di informazione può essere fatta oggetto di interazione con il cittadino. Questi può così ricevere dati dall'amministrazione e, nel contempo, contribuire ad arricchire il patrimonio informativo del settore pubblico, in un'ottica che muove dagli open data per andare verso l'e-government e l'e-democracy.

- Rapporto Dagli open data all'e-government. Il caso dei dati ambientali nel Comune di Torino

- Catalogo dell'informazione ambientale del Comune di Torino (draft)

Scarica la versione PDF del comunicato stampa.

Biografie:

Enrico Bayma è attualmente responsabile della Direzione Ambiente del Comune di Torino. Ha ottenuto una laurea in Scienze politiche ad indirizzo politico economico e un master universitario in formazione manageriale per il dirigente dell'ente locale. Prima del suo attuale incarico è stato dirigente e coordinatore presso il Servizio Centrale Consiglio Comunale, dirigente del Settore processo deliberativo del Comune di Torino (2004-2007) e funzionario P.O. nel Consiglio Comunale della Città di Torino (2000-2003). Bayma ha inoltre svolto attività di docenza all'interno di corsi per la formazione di amministratori locali organizzati dal Coordinamento nazionale ANCI e in diversi corsi di formazione organizzati dal Comune di Torino per personale dipendente.

Alessandro Mantelero è ricercatore confermato presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Organizzazione d'Impresa e Ingegneria Gestionale, dove insegna Diritto Privato. Si è laureato con lode in Giurisprudenza nel 1998 presso l'Università di Torino e ha ottenuto all'interno della stessa un dottorato di ricerca in Diritto Civile. E' autore di numerose pubblicazioni tra cui: “Attività di impresa in Internet e tutela della persona” e “Il costo della privacy tra valore della persona e ragione d'impresa”. I suoi studi si concentrano attualmente su protezione dei dati, responsabilità degli ISP e sulle implicazioni giuridiche del cloud computing.

Franco Tecchiati è attualmente responsabile del Servizio Tutela Animali della Città di Torino. Dopo aver conseguito la Laurea in Biologia nel 1977, è entrato in Regione Piemonte per collaborare alla realizzazione del primo Censimento delle acque regionale. In quel periodo ha acquisito competenze nell’analisi chimica e biologica delle acque dei fiumi e nel campo della statistica applicata all’ecologia. Nel 1990 è diventato dirigente occupandosi sempre del monitoraggio delle acque e della elaborazione di norme per la tutela delle acque a livello regionale. Nel 1996 si è trasferito alla Provincia di Torino dove ha organizzato gli allora nuovi Servizi di competenza provinciale in materia di programmazione delle politiche di gestione dei rifiuti e in generale di sviluppo sostenibile. Dal 2010 è al comune di Torino dove si è occupato di inquinamento atmosferico e di diffusione dei dati ambientali relativi alla qualità dell’aria.

Letture consigliate:

- M. Salvadori, Il diritto di accesso all'informazione nell’ordinamento dell’Unione Europea (Draft version)

- Formez PA, Linee guida per i siti web della PA. Vademecum. Open Data-Come rendere aperti i dati delle pubbliche amministrazioni, ottobre 2011

Link utili:

- Contributi scientifici sul tema dei dati pubblici (ricerca EVPSI)

- Convenzione di Aarhus