Internet e Democrazia: il Centro Nexa su Internet & Società a Biennale Democrazia 2015

print-friendly

Internet e Democrazia

Il Centro Nexa su Internet & Società a Biennale Democrazia 2015

biennaleL'edizione 2015 di Biennale Democrazia, che si svolgerà a Torino dal 25 al 29 marzo, dedica ampio spazio al tema "Internet e Democrazia", proponendo una serie di incontri che anche quest'anno sono co-organizzati, in parte o interamente, dal Centro Nexa su Internet e Società del Politecnico di Torino. Per maggiori informazioni sul programma di Biennale Democrazia 2015, potete visitare l'indirizzo: http://biennaledemocrazia.it/eventi/.


MEMORIA E OBLIO AI TEMPI DI INTERNET

Giovedì 26 marzo, ore 11:30, Teatro Gobetti

a cura del Centro Nexa su Internet & Società del
Politecnico di Torino

Luciano Floridi, introduce Luca De Biase

floridiLa sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 13 maggio scorso stabilisce che gli utenti della Rete hanno il diritto di “essere dimenticati” sul web e di richiedere ai motori di ricerca la rimozione dei contenuti “non adatti, irrilevanti o non più rilevanti” che li riguardano. Una riflessione sul tema del bilanciamento fra diritto all’oblio, necessità di ricordare e diritto di cronaca, nell’ambito dell’influenza, sempre più pervasiva, delle tecnologie digitali sulla nostra vita.

La foto di Luciano Floridi è stata pubblicata dal sito Prima Online.

Rassegna stampa:


UNA MAGNA CHARTA PER INTERNET

Sabato 28 marzo, ore 15.30, Aula Magna - Cavallerizza Reale

a cura del Centro Nexa su Internet & Società del
Politecnico di Torino

Philippe Aigrain, Juan Carlos De Martin, Stefano Rodotà

aigrainOltre tre miliardi di persone usano Internet per uno spettro sempre più ampio di attività: informarsi, studiare, trovare l’anima gemella, fare politica, trovare (o offrire) lavoro, rimanere in contatto con la famiglia, associarsi e interagire con la Pubblica Amministrazione. Lo sviluppo è tale che ormai chi non ha accesso alla Rete sta progressivamente diventando un cittadino di serie B. Come permettere a tutti di accedere alla Rete? Come assicurare che Internet preservi anche in futuro le caratteristiche che l’hanno resa così flessibile e aperta? Come garantire che i diritti umani fondamentali siano adeguatamente tutelati anche online?

La foto di Philippe Aigrain è stata pubblicata dal sito Prima Online.

Rassegna stampa:


I SOCIAL NETWORK. CHI DECIDE COSA VEDIAMO?

Domenica 29 marzo, ore 16:30, Teatro Gobetti

a cura del Centro Nexa su Internet & Società del
Politecnico di Torino

Sara Bentivegna, Antonio Casilli, Fabio Chiusi

chiusiI social network come Facebook, i grandi motori di ricerca come Google, o le piattaforme commerciali come Amazon sono parte integrante della nostra vita. Senza controindicazioni? Quanto sono davvero liberi e neutrali questi spazi digitali di socialità? Come agiscono i loro misteriosi algoritmi, le black boxes che ci suggeriscono amici sempre nuovi, informazioni sempre più pertinenti, offerte commerciali sempre più vantaggiose? Quali sono le regole del gioco di questa nuova «sfera pubblica»? E quanta consapevolezza abbiamo del loro funzionamento?

La foto di Fabio Chiusi è stata pubblicata dal sito Prima Online.

Rassegna stampa:


Sul tema “Internet e Democrazia” si segnalano inoltre i seguenti appuntamenti, alcuni dei quali organizzati da ISI Foundation - Institute for Scientific Interchange:


LA DIFFUSIONE DELLA DISINFORMAZIONE
SUI SOCIAL MEDIA

Giovedì 26 marzo, ore 18:30, Aula Magna - Cavallerizza Reale

a cura di ISI Foundation - Institute for Scientific Interchange

Filippo Menczer e Luca Sofri, coordina Luca De Biase

I social media diventano canali sempre più importanti di diffusione di notizie, opinioni e informazioni. È dunque inevitabile che siano anche oggetto di abuso e manipolazione. Una riflessione sulla disinformazione online e offline tramite l’analisi di reti sociali, data mining e modellizzazione, per capire i meccanismi alla base della diffusione delle bufale, finalizzata ad attirare l’attenzione collettiva.


VELOCITÀ E LENTEZZA

Venerdì 27 marzo, ore 18:00, Aula Magna - Cavallerizza Reale

Gian Luigi Beccaria e Juan Carlos De Martin

La velocità è l’emblema del moderno, ma in ambito letterario, lentezza ha voluto dire a lungo attenzione ai testi, elogio della filologia. Televisione, Internet, smartphone, videogiochi e - più in generale - i cambiamenti sociali di questi ultimi anni, stanno rendendo sempre più raro l’indugio, la lettura lenta e paziente? Se è così, che cosa stiamo perdendo? E cosa, invece, stiamo guadagnando?


DATI, ALGORITMI E SCATOLE NERE

Domenica 29 marzo, ore 11:00, Accademia delle Scienze - Sala dei Mappamondi

a cura di ISI Foundation - Institute for Scientific Interchange

Ciro Cattuto, introduce Christian Racca

Le piattaforme tecnologiche che abilitano e sostengono le nostre vite digitali raccolgono enormi quantità di dati sui nostri comportamenti, preferenze e storie individuali. Oggi, questi dati possono essere usati per costruire modelli e algoritmi che contribuiscono a informare o influenzare decisioni che ci riguardano. Quali sono le sfide di una società in cui una molteplicità di servizi includono “scatole nere” algoritmiche? Quali sono le opportunità e i rischi di questa transizione?

Scarica la versione PDF del comunicato Nexa.