Il digitale è politico: le tecnologie della comunicazione e dell'informazione tra Obama e Trump. Quale ruolo per l'Europa?

print-friendly

Il digitale è politico:

le tecnologie della comunicazione e dell'informazione

tra Obama e Trump. Quale ruolo per l'Europa?

Andrea Glorioso (Digital Officer - Commissione Europea)

Giovedì 13 settembre 2018 ore 11 in punto
(termine: ore 12.30)

Sala Conferenze "Luigi Ciminiera" del Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico, Corso Castelfidardo 34/D, Torino (Map)
Come raggiungerci: scarica la mappa in PDF (464 KB) o vai alla nostra pagina dei contatti.



Si segnala che il dott. Glorioso, il giorno precedente, mercoledì 12/09 alle ore 18, terrà un altro talk, sempre al Politecnico, dal titolo:
" Il futuro del lavoro: sfide e opportunità della digitalizzazione"
.

La relazione tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti d'America è da decenni una delle più solide a livello globale, da molteplici punti di vista: commercio, sicurezza, ricerca e innovazione, solo per menzionarne alcuni. Tuttavia, importanti differenze rimangono tra l'UE e gli USA, ivi inclusi aspetti regolamentari legati alla cosiddetta "economia digitale", come per esempio la protezione dei dati personali e le politiche a difesa della concorrenza. Al tempo stesso, in un mondo globalizzato, le sfide poste da giganti quali la Cina, per esempio relative al commercio internazionale o alla sicurezza digitali, possono probabilmente essere affrontate solo tramite un approccio transatlantico comune.

Dopo i due mandati del Presidente Obama, durante i quali l'industria del digitale è chiaramente assurta a un ruolo strategico per gli Stati Uniti, l'approccio dall'amministrazione Trump è più difficile da decifrare per il settore. La percezione che gli USA si stiano defilando dal ruolo che tradizionalmente hanno svolto nel sistema multilaterale tradizionale, dà all'Unione Europea un ruolo chiave, anche nel settore digitale. Le decisioni dell'UE in quest'ambito sono osservate con estrema attenzione nel resto del mondo.

Sulla base della sua esperienza quadriennale come consigliere diplomatico per "l'economia digitale" presso la Delegazione dell'Unione Europea negli U.S.A.", Andrea Glorioso condividerà le sue osservazioni e previsioni sui possibili sviluppi futuri di queste dinamiche che, lungi dall'essere meramente "tecniche" o "tecnologiche", investono scelte fondamentali di natura politica nel senso più proprio del termine.

Biografia:

Andrea GLORIOSO lavora per la Commissione Europea (DG CONNECT) dal 2007, inizialmente sulle politiche di sicurezza informatica, privacy e protezione dei dati personali, e Internet Governance; più recentemente, sul tema del "futuro del lavoro". Da giugno 2014 a gennaio 2018 è stato consigliere diplomatico per "l'economia digitale" presso la Delegazione dell'Unione Europea negli U.S.A. È laureato in scienze politiche presso l'Università di Padova e ha un master in diritti di proprietà intellettuale dell'Università di Torino/WIPO Worldwide Academy. Nel 2016 e nel 2017 è stato un "fellow" dell'Institute for Tele-Information della Columbia University".

Letture consigliate e link utili:

  • Doris Kearns Goodwin, Team of Rivals: The Political Genius of Abraham Lincoln, Simon & Schuster, October 2005.
  • David E. Sanger, Confront and Conceal: Obama’s Secret Wars and Surprising Use of American Power, Broadway Books, June 2012.
  • Paul Pillar, Why America Misunderstands the World: National Experience and Roots of Misperception, Columbia University Press, March 2016.
  • Michelle Messina, Jonathan Baer, Decoding Silicon Valley, Decode Publishers, March 2016.
  • J.D. Vance, Hillbilly Elegy: A Memoir of a Family and Culture in Crisis, Harper, June 2016.
  • Daniel S. Hamilton, The Transatlantic Digital Economy 2017 – How and Why it Matters for the United States, Europe and the World, John Hopkins University, May 2017.
  • Kurt Andersen, Fantasyland: How America Went Haywire: A 500-Year History, Random House, September 2017.


Che cosa sono il Centro Nexa e i cicli di incontri “Mercoledì di Nexa” e “Nexa Lunch Seminar”:

Il Centro Nexa su Internet & Società del Politecnico di Torino (Dipartimento di Automatica e Informatica) è un centro di ricerca indipendente e interdisciplinare che studia Internet e il suo effetto sulla società. Maggiori informazioni all'indirizzo: http://nexa.polito.it/about.

Durante i “Mercoledì di Nexa”, che si tengono ogni 2° mercoledì del mese alle ore 18 in punto, il Centro Nexa su Internet e Società apre le sue porte non solo agli esperti e a tutti coloro i quali lavorano con Internet, ma anche a semplici appassionati e cittadini. Il ciclo di incontri intende approfondire, con un linguaggio preciso ma divulgativo, i temi legati alla Rete: motori di ricerca, Creative Commons, social networks, open source/software libero, neutralità della rete, libertà di espressione, privacy, file sharing, big e open data, smart cities e molto altro.

Al centro di quasi tutti gli incontri un ospite pronto a dialogare con i direttori del Centro Nexa, il Prof. Juan Carlos De Martin del Politecnico di Torino e il Prof. Marco Ricolfi dell'Università di Torino, nonché lo staff e i Fellows del Centro Nexa.

Maggiori informazioni sui Mercoledì di Nexa, incluso un elenco di tutti i “Mercoledì” passati, sono disponibili all'indirizzo: http://nexa.polito.it/mercoledi.

Si segnala inoltre che dal maggio 2012 ogni 4° mercoledì del mese dalle ore 13 alle ore 14 il Centro Nexa organizza anche i "Nexa Lunch Seminar". Una lista di tutti i “Lunch Seminar” passati è disponibile all'indirizzo: http://nexa.polito.it/lunch-seminars.

Per restare aggiornati sulle attività del Centro Nexa su Internet & Società, seguiteci su:

- Twitter: @nexacenter
- Facebook: http://facebook.com/nexa.center
- Mailing list degli annunci Nexa: https://server-nexa.polito.it/cgi-bin/mailman/listinfo/nexa-announce