In questa pagina è disponibile la rassegna stampa del Centro Nexa, inclusi i progetti coordinati dal Centro, nonché un presskit comprensivo di schede di presentazione del Centro, loghi ad alta risoluzione, eccetera. Gli articoli proposti in questa sezione rispettano il metodo di lavoro per la produzione di informazione di qualità basato su quattro principi: accuratezza, indipendenza, imparzialità e legalità.

La palla al piede del Wi-Fi italiano

L'analisi di Juan Carlos De Martin a proposito delle difficoltà nell'adozione di un Wi-Fi libero e aperto anche in Italia, al pari di altri paesi industrializzati.

La Stampa | 23-07-13 | di Juan Carlos De Martin | pdf

Open data, potere ai cittadini

Articolo di Alessandro Longo sul tema degli "Open data" in Italia. All'interno, alcuni interventi di Raimondo Iemma, managing director del Centro Nexa su Internet & Società.

Nova | 23-06-13 | di Alessandro Longo | pdf

Entrate pure

"Il costo delle riviste scientifiche è diventato insostenibile a causa delle speculazioni degli editori. Internet e l’open access possono risolvere il problema". Una conversazione tra Claudio Giunta, professore all'Università di Trento, e Juan Carlos De Martin, co-direttore del Centro Nexa su Internet & Società.

Internazionale | 11-06-13 | di Claudio Giunta | pdf

Quello scambio fra libertà e sicurezza

Le riflessioni di Juan Carlos De Martin in merito alla protesta contro il sistema Prism che consente agli analisti dell'Nsa (National Security Agency) di richiedere informazioni alle aziende in base a linee guida o ad accordi di condivisione dei dati.

La Stampa | 08-06-13 | di Juan Carlos De Martin | pdf

La privacy nell’era dei «guarDroni»

Articolo di Fabio Chiusi sull'utilizzo dei droni in ambito civile. All'interno, alcune riflessioni sul tema e sulla situazione italiana emerse dalla mailing-list pubblica del Centro Nexa.

Il Messaggero Veneto | 14-05-13 | di Fabio Chiusi | pdf

La nuova sfida: educare chi va sul web

Le riflessioni di Juan Carlos De Martin in merito all'importanza di istruire i cittadini su possibilità e limiti della comunicazione online, sui principi etici che dovrebbe regolarla, sulle norme sociali che la Rete stessa ha prodotto fin dagli Anni 70 (la cosiddetta «netiquette») e sui limiti invalicabili imposti dalla legge.

La Stampa | 05-05-13 | di Juan Carlos De Martin | pdf

Twitter ha inciso sul Presidente?

Oltre mezzo milione di tweet in poco meno di tre giorni sull’elezione del presidente della Repubblica. Un «tam tam che insidia la poltica», come indicato nell’editoriale de La Stampa del 19 aprile scorso. Non è detto sia necessariamente un male, ma cosa resta, allora, della democrazia rappresentativa? Dei suoi riti e dei suoi tempi? La politica di oggi ha gli strumenti per affrontare i social network? I politici insomma, sono leader o saranno sempre più costretti a diventare follower? Tra i diversi contributi in merito, anche quello di Juan Carlos De Martin dal titolo: "Sono i politici che devono decidere se dare peso alle voci"

La Stampa | 23-04-13 | di Martinetti, De Martin, Civati, Bosetti | pdf

Agenda Digitale, la Regione Piemonte tra le più dinamiche nel percorso di digitalizzazione

Continua veloce il cammino del Piemonte verso l’Agenda Digitale. La Regione, che risulta tra le più dinamiche per numero di startup, vanta anche il primato di Torino che è la prima città d’Italia con ben 53 aziende innovative iscritte agli appositi registri. All'interno dell'articolo si menziona il tavolo di lavoro sulla Diffusione di open data e del riuso del dato pubblico a livello piemontese, coordinato da Juan Carlos De Martin, co-direttore del Centro Nexa su Internet & Società, e Federico Morando, managing director del Centro Nexa.

Key4Biz | 19-04-13 | di Raffaella Natale | pdf

Io a Harvard ci vado online

Articolo di Federico Guerrini a proposito del boom mondiale dei corsi online. All'interno, alcune riflessioni di Juan Carlos De Martin in merito a questo fenomeno.

L'Espresso | 18-04-13 | di Federico Guerrini

Open Data and European Law: Towards a New Research Paradigm?

Il prof. Marco Ricolfi ha esplorato i benefici degli open data in un ambiente caratterizzato dalla digitalizzazione di massa dei dati e dalla cooperazione in rete, esaminando i problemi di standardizzazione tecnica, l'interoperabilità, la concessione di licenze e la proprietà dei dati. Il seminario è stato presieduto dal prof. Brian Fitzgerald, Executive Dean della Australian Catholic University Faculty of Law.

Australian Catholic University | 15-04-13 | di Redazione | pdf

Pages