Dichiarazione dei diritti in Internet

print-frend

Stefano Rodotà

English Version

Torino, 13 ottobre 2014.

Da oggi è disponibile online la prima bozza della Dichiarazione dei diritti in Internet. La Camera dei Deputati l'ha pubblicata in occasione della riunione dei parlamenti europei che si sta svolgendo a Roma nell'ambito della Presidenza semestrale italiana del Consiglio dell'Ue. Il testo della bozza di Dichiarazione è disponibile anche in inglese, francese e tedesco.

È inoltre possibile contribuire con i propri commenti al testo della bozza della Dichiariazione fino al 31 marzo 2015 in italiano (piattaforma CIVICI), inglese (co-ment), francese (co-ment) e tedesco (Publixphere).

La Dichiarazione è frutto del lavoro svolto dalla commissione di studio istituita nel luglio 2014 dalla Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, e guidata dal Prof. Stefano Rodotà per elaborare principi e linee guida in tema di garanzie, diritti e doveri per l'uso di Internet. La commissione che ha prodotto il testo è costituita per metà da parlamentari (uno per ogni gruppo) e per metà di esperti, tra cui Juan Carlos De Martin, co-fondatore e co-direttore del Centro Nexa su Internet & Società.

Nei prossimi mesi la bozza di Dichiarazione verrà ampiamente discussa con esperti e con tutti i cittadini interessati alla materia con l'obiettivo di arrivare a un documento definitivo da consegnare al Parlamento e al Governo affinché contribuiscano - in Italia, in Europa e nel mondo - a tutelare Internet come grande piattaforma non solo di sviluppo economico, ma anche e soprattutto di esercizio di diritti umani fondamentali.

In questi ultimi mesi numerose istituzioni europee hanno iniziato a muoversi nella medesima direzione. A fine 2013, infatti, la presidenza della House of Commons britannica istituisce una commissione sulla democrazia digitale. Nel febbraio 2014 il Bundestag tedesco istituisce una commissione parlamentare permanente sulla "Digital Society". Nell'aprile 2014 il Consiglio d'Europa pubblica una importante guida dei diritti umani per gli utenti di Internet. Nell'estate 2014 il Parlamento francese istituisce una "Commission de réflexion et de propositions ad hoc sur le droit et les libertés à l’âge du numérique", che annovera tra i suoi membri l’intellettuale Philippe Aigrain (garante del Centro Nexa) e la ricercatrice italiana Francesca Musiani. Sia la commissione britannica, sia quella francese prevedono di presentare i loro risultati a inizio 2015. E sempre in quei due paesi si registrano altre due iniziative rilevanti. In Gran Bretagna “Labour Digital”, un influente gruppo di esperti vicino al partito laburista britannico, ha da poco pubblicato "Number One in Digital", con ampi riferimenti a democrazia e diritti nell'età digitale. In Francia, invece, il rapporto annuale 2014 del Consiglio di Stato ha analizzato con raffinatezza il rapporto tra digitale e diritti umani.

Analisi e commenti:

- Alessandro Longo, I diritti umani ai tempi di internet, Il Sole 24 Ore, 12 ottobre 2014

- Arturo Di Corinto, Una Costituzione per la Rete, ecco la bozza punto per punto, La Repubblica, 13 ottobre 2014

- Luca Indemini, "Internet diritto universale": la Magna Carta italiana, La Stampa, 13 ottobre 2014

- Fabrizio Marino, Rodotà: “Parlare di Rete libera è una stupidaggine”, Linkiesta, 13 ottobre 2014

- Stefano Mannoni, #Causeries. Carta dei diritti del web, un’altra occasione persa per l’Italia?, Key4Biz, 13 ottobre 2014

- Martina Pennisi, Boldrini: "Non lasciamo il Web nelle mani di potenti e prepotenti", Il Corriere della Sera, 13 ottobre 2014

- Redazione, Diritti, privacy, neutralità: arriva la Costituzione per il web, Il Messaggero, 13 ottobre 2014

- Massimo Russo, Ecco la bozza di Internet bill of rights, ora tocca ai cittadini migliorarla, Wired, 13 ottobre 2014

- Chiara Sarra, La Carta della Rete: diritti e doveri sul web, Il Giornale, 13 ottobre 2014

- Fulvio Sarzana, #BillOfRights: i diritti di Internet finalmente al ‘centro del villaggio’, Il Fatto Quotidiano, 13 ottobre 2014

- Antonio A. Casilli, Une Magna Carta (italienne et bientôt européenne) pour Internet , BodySpaceSociety - Blog, 14 ottobre 2014

- Gianluca De Rossi, "Il web è un diritto universale", la bozza arriva alla Camera: dal 27 ottobre consultazione online, Il Mattino, 14 ottobre 2014

- Alberto Gambino, Internet Bill of Rights: Alberto Gambino, "Più attenzione allo sviluppo del digitale", Key4Biz, 14 ottobre 2014

- Carlo Lottieri, A internet non serve una costituzione, Da Il Giornale, 14 ottobre 2014

- Claudio Tamburrino, Italia: parliamo dei diritti di Internet, Punto Informatico, 14 ottobre 2014

- Andrea Mancia e Simone Bressan, Internet ha bisogno di libertà, non di costituzioni, notapolitica.it, 15 ottobre 2014

- Michele Mezza, Carta del web: diritti o poteri alla corte dell’algoritmo?, Key4Biz, 15 ottobre 2014

- Gualtiero Dragotti, La dichiarazione dei diritti in Internet, L'ora legale - Il Corriere della Sera, 16 ottobre 2014

- Antonello Soro, Privacy e diritto all'oblio, la Costituzione di Internet così non va, Garante per la protezione dei dati personali, 16 ottobre 2014

- Federico Guerrini, First draft of 'internet bill of rights' revealed in Italy, ZDNet, 17 ottobre 2014

- Federico Guerrini, Dichiarazione per i diritti di Internet: arrivano le prime critiche alla bozza, La Stampa, 17 ottobre 2014

- Massimo Micucci, Una Costituzione di Internet…. per il socialismo?, Il senso di Smilla per la rete, 17 ottobre 2014

- Giovanna De Minico, Web, diritti-doveri. Boldrini dà il via al confronto online, Il Sole 24 Ore, 19 ottobre 2014

- Francesco Grillo, Il potere di Internet e le tutele che mancano, Il Messaggero, 20 ottobre 2014

- Giovanni Bruno, Una discussione aperta su diritti e futuro della rete, Regesta.exe, 20 ottobre 2014

- Maria Morello, Maria Grazia Valente, La Magna Charta del Web, Consiglio regionale del Piemonte, pag. 8, 21 ottobre 2014

- Massimiliano Trovato, Cari politici, giù le mani da Internet, Il Giornale, 23 ottobre 2014

- Biennale Democrazia, Carta dei diritti in Internet: l’intervista a Juan Carlos De Martin, 23 ottobre 2014

- Fabio Chiusi, Come migliorare l’Internet Bill of Rights italiano: intervista a Renata Avila, Wired, 24 ottobre 2014

- Politecnico di Torino, Diritti e doveri in Internet: dal Politecnico di Torino il contributo alla commissione parlamentare Internet per la Carta dei diritti, 25 ottobre 2014

- Guido Scorza, Internet: Bill of rights, si apre la consultazione online. Ora possiamo dire la nostra, Il Fatto Quotidiano, 27 ottobre 2014

- Fabio Chiusi, Italy Pioneers An Internet Bill of Rights, TechPresident, 27 ottobre 2014

- Antonio Nicita e Antonio Preto, Capitalismo digitale, ecco le nuove sfide, Il Sole 24 Ore, 27 ottobre 2014

- Marco Bassini, Le tecnologie avanzano, le norme passano ma le costituzioni rimangono, Diritti comparati, 3 novembre 2014

- David Weinberger, Italy’s Declaration of Internet Rights, Joho The Blog, 8 novembre 2014
(l'articolo di Weinberger ripreso in italiano da pagina99 è disponibile qui)

- Kevin Zawacki, Ecce! In Italy, the Internet Is Getting a Bill of Rights, The Open Standard (published by Mozilla), 10 novembre 2014

- Marco Bellezza, Carta dei diritti di internet: la complessità del presente e le opportunità del futuro, Media Laws, 12 novembre 2014

- Bernardo Parrella, #BillOfRights per fermare i “quasi monopolisti” di internet?, Nova24, Il Sole 24 Ore, 13 novembre 2014

- Monica Senor, La forma della Dichiarazione dei diritti in Internet, Media Laws, 30 dicembre 2014

- Carlo Blengino, L’area di tolleranza della libertà d’espressione, Il Post, 22 gennaio 2015

- Istituto Bruno Leoni, “Dichiarazione dei diritti in Internet”: eccessi di regolamentazione e pericoli per la libertà e autonomia del web

- Juan Carlos De Martin, Liberté, égalité, Internet. Per una Carta dei diritti digitali, La Stampa, 28 marzo 2015

- Mauro Alovisio, Prime riflessioni sulla bozza della Dichiarazione dei diritti in Internet, Il Piemonte delle Autonomie

- Giorgio Resta, Internet, carta dei diritti e l'utopia necessaria, cor.com, 28 novembre 2015